Trustpilot

Clima e Cibo

Clima

Il clima della Sicilia è tipicamente mediterraneo, secco in estate e mite in inverno. Piove soprattutto in autunno e all’inizio della primavera, mentre in estate il clima caldo del sud Italia può comportare anche punte  di 35/40 ° C. Tuttavia, a causa della presenza di montagne, il clima può variare in base alla quota e l’esposizione ai venti dominanti. Così, mentre nelle zone costiere l’influenza del mare è predominante, l’entroterra presenta tratti continentali o addirittura alpini.

Particolarmente secche sono la parte meridionale e occidentale dell’isola, mentre sul Tirreno e sulle coste Ioniche le piogge possono essere più abbondanti. Nel periodo invernale le nevicate sono abbastanza frequenti sull’Etna e alle più alte altitudini di Nebrodi e Madonie.
I venti principali sono il vento di nord-ovest e lo Scirocco, quest’ultimo è particolarmente degno di nota. Frequente nella stagione più calda, lo Scirocco provoca aumenti improvvisi di temperatura, con il cielo spesso arrossato dalla sabbia dai deserti del Nord Africa. 

Per la maggior parte dell’anno però la temperatura così come le condizioni atmosferiche restano piacevoli. Le giornate primaverili permettono spesso di godersi una giornata in spiaggia o una passeggiata in città come in campagna. Autunno e Inverno sono abbastanza miti da rendere sia le destinazioni sulla costa che quelle nell’entroterra un’ottima scelta.

Cucina siciliana

La cucina siciliana è l’espressione di un’arte sviluppata nella regione fin dai tempi antichi ed è collegata a vicende storiche, culturali e religiose dell’isola. Già ai tempi della Grecia antica, la Sicilia stava sviluppando uno stile culinario ben preciso che con il passare dei secoli è stato migliorato da nuovi sapori e nuovi piatti.
Si tratta di una gastronomia regionale molto particolare, che mostra le tracce di tutti i popoli che si sono insediati in Sicilia nel corso degli ultimi 2000 anni, tramandate di generazione in generazione. Questo spiega perché ad oggi si trovano in Sicilia piatti di origine molto araba, accanto a pietanze più tipicamente italiane o europee, per dirne una. 

La cucina siciliana definisce l’identità del popolo siciliano, ed è diventata nel tempo una vera e propria attrazione turistica. Alcuni dei piatti più conosciuti e amati sono la Cassata (una tradizionale torta a base di ricotta, pan di Spagna e frutta candita), il Cannolo (una cialda ripiena di ricotta), la granita, e le arancine (sfere di riso fritto condito con ragù o burro e prosciutto). Grazie al suo clima mite, l’isola è ricca di spezie ed erbe aromatiche: origano, menta e rosmarino sono spesso parte di piatti siciliani. La fertile terra siciliana produce arance, limoni, mandorle, pistacchi, olive e fichi d’india in grande quantità, tutti frutti diventati nel tempo simbolo della Sicilia.

top